Single post

A che punto siamo con lo screening dei tumori del colon in Europa?

Il cancro del colon-retto è il secondo tumore d’Europa per incidenza. 4 persone su 100 lo svilupperanno nel corso della loro vita, e di queste circa la metà ne moriranno, facendo di questo tumore la seconda causa di morte per cancro in Europa. All’interno dell’Europa, tuttavia, la mortalità per questo tumore varia molto, con Stati come l’Ungheria che hanno tassi di mortalità elevatissimi, e Stati come Cipro che ne hanno di molto bassi; questo dipende, ovviamente, dagli stili di vita, dalle possibilità di diagnosi precoce, e possibilità terapeutiche medie di ogni Stato.

Nel 2003, i ministri della salute dell’Unione Europea hanno accettato come raccomandazione per tutti gli Stati l’esecuzione dello screening per il tumore del colon-retto. Come delineato anche in questo altro articolo, il tumore del colon-retto è particolarmente adatto allo screening, poiché il tumore è spesso preceduto per anni o mesi da lesioni precancerose (quali sono alcune forme di polipo) che possono sanguinare, e dare dunque conto della parziale efficacia del test di ricerca del sangue occulto nelle feci (FOBT), oppure essere rilevate e rimosse con una colonscopia (per dettagli sulle strategie di screening dei tumori del colon clicca qui).

L’esperienza dei primi anni 2000 ha spinto l’Europarlamento a fare leggi che favoriscono l’introduzione di programmi di screening in tutti gli Stati membri. Al 2007, Italia, Regno Unito, Polonia, Francia e Finlandia avevano iniziato programmi di screening su base nazionale. Altri 5 Stati (Ungheria, Cipro, Portogallo, Romania e Slovenia) stavano programmando l’introduzione di piani nazionali. Altri Paesi avevano in corso programmi pilota.

La maggior parte di questi Paesi ha adottato come strategia la ricerca del sangue occulto nelle feci, alcuni una strategia mista di ricerca del sangue occulto e colonscopia, e un Paese la sola colonscopia.

Per il futuro, anche se molto lavoro è stato già fatto, altro ne si deve fare per implementare programmi di screening basati sull’intera popolazione, in particolare per portare altri Stati all’utilizzo della sigmoidoscopia e colonscopia come metodo principale per lo screening dei tumori del colon-retto.

 

FONTI:

Riemann JF: Colonoscopy screening: status in Europe. Dig Dis. Nov 2011

Anthony Fauci, Eugene Braunwald, Dennis Kasper and Stephen Hauser: Harrison’s Principles of Internal Medicine, McGraw-Hill; 17 edition