Single post

Steatosi del fegato e mortalità: un nuovo studio

Un recente studio pubblicato sull’importante rivista British Medical Journal ha analizzato la mortalità legata alla sindrome NAFL (Non Alcoholic Fatty Liver, in italiano steatosi epatica non correlata all’alcool).

Ma, prima di tutto, cos’è la NAFL? La NAFL è un gruppo di condizioni cliniche in cui è presente steatosi epatica, ma in pazienti che consumano poco alcool. Infatti, la steatosi è un segnale di risposta del fegato agli stress a cui è sottoposto, in particolare l’ingestione di alcool, che, a lungo andare, dà luogo all’accumulo di goccioline di grasso all’interno dell’epatocita, la cellula del fegato.

La NAFL è una condizione molto comune nella popolazione occidentale, con una prevalenza che secondo alcune stime tocca il 30% della popolazione. La condizione è strettamente associata all’obesità e ad altre componenti della sindrome metabolica (basso colesterolo HDL, insulinoresistenza e aumentata circonferenza addominale).

In alcune condizioni non ancora ben definite, la NAFL può progredire a NASH (SteatoEpatite non correlata all’alcool); questa condizione è simile alla prima, ma è legata alla comparsa di infiammazione al fegato, e può progredire a cirrosi epatica, con danno irreversibile al fegato e con la comparsa di complicanze anche importanti.

Secondo lo studio appena pubblicato, la NAFL è presente nella popolazione con una frequenza di circa il 19.5%. Circa il 3.1% della popolazione ha una steatosi associata a un rialzo delle transaminasi (che si possono misurare con un semplice esame del sangue, e sono indici di danno epatocellulare), mentre il 16.4% ha steatosi ma con transaminasi normali.

Lo studio conclude tuttavia che la presenza di steatosi, con o senza rialzo delle transaminasi, non è associata a una maggiore incidenza di malattie cardiovascolari, di malattie del fegato né di tumori dello stesso organo. Infine, i soggetti con NAFL non hanno una mortalità maggiore dei soggetti senza questa condizione.

 

FONTI:

Lazo M, Hernaez R, Bonekamp S, Kamel IR, Brancati FL, Guallar E, Clark JM: Non-alcoholic fatty liver disease and mortality among US adults: prospective cohort study. BMJ. Novembre 2011

Vinay Kumar, Nelso Fausto, Abul Abbas: Robbins & Cotran Pathologic Basis of Disease, Saunders; 8th edition