Single post

Rimuovere i polipi durante la colonscopia riduce il rischio di tumore e la mortalità a lungo termine?

Come abbiamo già detto nel precedente articolo Come e dove inizia un tumore del colon? Cos’è un polipo?, un polipo nasce come una masserella nella parete intestinale, che può poi, in seguito alla trazione, dare origine a un peduncolo e diventare dunque più protrudente nel lume intestinale.

La maggior parte dei polipi non sono neoplastici, e sono legati al normale invecchiamento dei tessuti. Vi sono poi dei polipi, chiamati adenomi, che sono legati a una anomala proliferazione del tessuto (neoplastici); questi ultimi è stato dimostrato che, a seconda del loro grado di differenziamento (e quindi di malignità), sono distinguibili in basso grado (benigni) e alto grado, fino a essere considerati già carcinomi in situ (tumori già istologicamente maligni ma non in grado di dare metastasi a distanza).

La cosa interessante è proprio il fatto che il tumore del colon nasca spesso da questi polipi benigni; infatti, si calcola che per passare da un adenoma a un carcinoma, il tumore maligno, possano passare all’incirca 10 anni. Un tempo che permette di fare prevenzione (ovvero di rimuovere il polipo prima che progredisca a tumore maligno).

Pochi giorni fa è stato pubblicato un articolo sulla rivista New England Journal of Medicine, una delle più prestigiose del mondo per quanto riguarda la clinica medica, che parla proprio di questo. Gli autori hanno raccolto ben 2602 pazienti, che fra il 1980 e il 1990 erano stati sottoposti a una colonscopia con riscontro di un polipo, e ai quali il polipo era stato rimosso. Di questi, ad oggi 1246 sono morti, e, in particolare, 12 sono morti per tumore al colon.

I ricercatori hanno calcolato che di questi 1246 che sono morti, in base alla prevalenza della malattia, ben 25,4 sarebbero dovuti morire “per caso” di tumore al colon, se questi non fossero stati trattati precedentemente con una polipectomia, e avessero fatto dunque parte della popolazione normale non trattata. Invece, come accennato, solo 12 erano morti per tumore al colon, suggerendo una riduzione del 53% di mortalità da tumore del colon nella popolazione trattata con colonscopia e polipectomia in caso si verificasse la presenza di polipi.

Questi risultati danno ancora più forza alla raccomandazione di sottoporsi a una colonscopia a tutti i soggetti con più di 50 anni.

Per altre informazioni sullo screening dei tumori del colon cliccare qui.

 

FONTI:

Zauber AG, Winawer SJ, O’Brien MJ, Lansdorp-Vogelaar I, van Ballegooijen M, Hankey BF, Shi W, Bond JH, Schapiro M, Panish JF, Stewart ET, Waye JD: Colonoscopic polypectomy and long-term prevention of colorectal-cancer deaths. N Engl J Med. Feb 2012

Vinay Kumar, Nelso Fausto, Abul Abbas: Robbins & Cotran Pathologic Basis of Disease, Saunders; 8th edition